Blog

riso

Onigiri

Oggi portiamo il Giappone a casa nostra, preparando una golosa ricetta di cui certamente avrete sentito parlare: gli onigiri (pronuncia onighiri, termine che significa “polpette di riso (fatte a mano)”; deriva dal verbo “nigiru” = stringere, fare, preparare). Si tratta di un piatto veloce e divertente da preparare. Il riso è l’alimento base della dieta giapponese, infatti vi sono innumerevoli piatti che lo prevedono come ingrediente principale. In particolare, ora vedremo come si cucinano gli onigiri con il ripieno di pesce. Gli onigiri sono delle polpette di riso di forma generalmente triangolare che  possono essere farcite in vari modi, o addirittura mangiate al naturale, senza alcun ripieno, in sostituzione al pane. Le polpette, poi, vengono avvolte in un’alga essicata (alga nori), in modo che risulti più semplice afferrarle. Solitamente vengono riempite di salmone o verdure miste, quindi anche gli amici vegetariani possono concedersi questo delizioso peccato di gola! Un’altra variante altrettanto appetitosa è lo yakionigiri, ossia l’onigiri appena scottato sulla piastra con la salsa di soia.

Gli appassionati del Giappone avranno sicuramente già visto che aspetto hanno, poiché spesso vengono rappresentati nei manga o negli anime. I giapponesi mangiano gli onigiri, caldi o freddi che siano, in diverse occasioni: o come piatto unico da portare al lavoro, ad esempio (il riso, infatti, è molto nutriente), o come spuntino (equivalentente ad un nostro panino imbottito).

La parte un po’ più complicata nella preparazione degli onigiri sta nel rendere il riso compatto, riuscendo così a dargli la tipica forma triangolare. Infatti l’onigiri “perfetto” è creato attraverso un sapiente uso delle mani, ci vuole un po’ di pratica e manualità per modellare il riso nel modo giusto.

Ecco gli INGREDIENTI per 4 persone:

  • 320 g di riso per sushi;
  • alghe nori in fogli (una per ogni polpetta ottenuta);
  • salmone affumicato per il ripieno (a piacere, in base a quanto deve essere sostanziosa ogni polpetta);
  • sale q.b.

 

PREPARAZIONE:

Lavare accuratamente il riso in un colino, sciaquandolo sotto l’acqua corrente fredda, in modo da eliminare l’amido. Ripetere l’operazione finchè l’acqua non diventerà trasparente. Far cuocere il riso in una pentola versando man mano l’acqua in egual misura (proporzione 1:1). Lasciare cuocere il riso a fuoco lento fino ad ebollizione e mettere il coperchio così da sfruttare anche il calore del vapore. Nel momento in cui l’acqua sarà completamente assorbita e il riso cotto, dovrà riposare per 10 minuti. Successivamente sgranare il riso servendosi di una forchetta e lasciare che si intiepidisca. Ora il riso è pronto per essere modellato! Disporre in 4 ciotole rispettivamente acqua, sale, alghe nori e il salmone affumicato (al ripieno si può aggiungere anche del tonno). Inumidirsi le mani e sfregarsele con un pizzico di sale, in modo che il riso non si attacchi. Prendere il riso con un cucchiaio di legno e disporlo sulla mano piegata a mo’ di cucchiaio. Con il pollice dell’altra mano creare un piccolo foro nel centro della polpetta così ottenuta e inserirvi un pezzettino di salmone. In seguito, “nascondere” il ripieno di salmone con un altro po’ di riso. Rigirare più volte l’onigiri tra le mani e modellarlo a forma triangolare. Tagliare a rettangolini l’alga (reperibile nei supermercati nell’angolo dedicato alla cucina internazionale, oppure tranquillamente online) e metterla alla base del triangolo ottenuto. I vostri onigiri adesso sono pronti!

Buon divertimento e buon appetito!

Post A Comment