Blog

DA EXPO 2015 A DUBAI 2020

L’impegno di SMG a favore delle energie rinnovabili

Il 2015 volge al termine, lasciandosi ormai alle spalle l’Esposizione Universale di Milano, e con essa tutte le aspettative e le opportunità di sviluppo di quello che è stato l’appuntamento più importante e atteso dell’anno, sia per l’Italia che per molti mercati esteri.

SMG ha saputo tener testa a questa grande sfida confermandosi fornitore ufficiale Expo 2015 per servizi di comunicazione estera e organizzazione eventi, a supporto degli enti pubblici impegnati nella promozione delle eccellenze territoriali e nella realizzazione di politiche ecosotenibili per il futuro, tra cui Regione Sicilia e diversi uffici di Regione Lombardia.

SMG: fornitore selezionato Expo 2015.

SMG è stata scelta come fornitore selezionato Expo 2015 per servizi di comunicazione internazionale e organizzazione eventi.

Non da ultimo, il successo dei servizi di SMG è determinato anche dalla sua lungimiranza, che ha portato a costruire il know how aziendale sulle basi di lunga esperienza in ambito di comunicazione internazionale per il settore agroalimentare e quello delle energie rinnovabili, con un focus particolare sui settori solare-fotovoltaico, cogenerazione.

Scenari futuri: Antalya 2016 e Astana 2017

Ma quali sono le prospettive per il futuro? Il tema dell’energia e dell’ecosostenibilità è sempre stato uno dei filoni principali delle scorse EXPO, che hanno toccato argomenti di interesse sociale globale come la cura e la protezione delle acque e degli oceani (Lisboa 1998, Zaragoza 2008, Yeosu 2012), o lo sviluppo responsabile di nuove tecnologie e le prossime tappe non saranno da meno

Il primo appuntamento è previsto per il 2016 nel contesto di Antalya, in Turchia. Il tema che verrà affrontato (“Flowers and Children, A Green Life For Future Generations”) sarà legato alla sfera orticulturale e del florivivaismo, mentre per il 2017 è già stata confermata la tappa di Astana.

Dal 1997, Astana è la capitale del Kazakhstan – la seconda capitale più fredda del mondo dopo Ulan Bator, in Mongolia – e costituisce una Zona Economica Speciale dal 2001, per favorire gli investimenti stranieri e lo sviluppo delle PMI.

Come suggerisce il tema scelto, “Future Energy“, il focus di EXPO 2017 sarà dedicato in particolare alle energie rinnovabili e ad un loro utilizzo responsabile ed efficiente.

Come annunciato da un recente comunicato stampa della Farnesina, l’Italia, Paese ospitante l’Esposizione appena trascorsa, ha già confermato la sua partecipazione ai prossimi due eventi, i quali si prospettano come una continuazione diretta dei temi affrontati già ad Expo 2015 e vanno ad aggiungersi come importanti tasselli sulla strada verso Dubai 2020, in cui la “Sostenibilità” sarà uno dei tre sottotemi chiave insieme a “Mobilità” e “Opportunità” nella cornice proposta a tema “Connecting Minds, Creating The Future“.

Anteprima del progetto Dubai 2020

Post A Comment