Brevetti

Servizi di traduzione Brevetti: precauzioni linguistiche per la tutela del Prodotto e della Proprietà Intellettuale

Il nostro Convegno Nazionale di Traduttologia del 21.10.2010 ha sottolineato la criticità di una traduzione accurata e cosciente ai fini della salvaguardia della proprietà intellettuale e della tutela del prodotto sui mercati internazionali. Durante il Convegno, inoltre, abbiamo illustrato le soluzioni sviluppate dalle società del nostro Gruppo che forniscono servizi di traduzione brevetti e consulenza linguistica per i settori dell’ingegneria meccanica, dell’elettronica, della chimica e della farmaceutica.

Validazione della terminologia tecnica

In occasione del convegno, è stato presentato il Protocollo di Ricerca Terminologica, uno strumento innovativo che applichiamo per individuare, verificare e validare la terminologia tecnica delle nostre traduzioni.

Traduttori ad alto profilo

L’impiego di traduttori madrelingua opportunamente aggiornati sugli sviluppi tecnico-linguistici in ambito industriale è un presupposto imprescindibile per la comprensione e la produzione linguistica in ambito ingegneristico. Sottolineiamo la presenza all’interno dei nostri uffici di personale regolarmente assunto, vincolato al segreto professionale e disponibile al confronto continuo col cliente.

Controllo qualità sul 100% dei testi

Applichiamo procedure di verifica a norma UNI EN 15038 su tutti i testi tradotti. Il nostro Sistema di Garanzia per la Qualità prevede che un pool di traduttori, revisori e terminologi contribuisca alla redazione tecnica delle traduzioni, verificandone forma e contenuti mediante rigorosi controlli incrociati.

Segretezza

L’attività pluriennale di traduzione svolta da Studio Moretto Group a favore della Difesa Italiana e di industrie leader nel settore degli armamenti, ha portato all’implementazione di sistemi per la gestione delle informazioni riservate e segrete.

Lingue più richieste per la traduzione brevettuale

Svolgiamo circa il 60% delle nostre traduzioni tecniche di brevetti in inglese, francese, spagnolo, italiano, russo e tedesco. Il resto delle traduzioni comprende prevalentemente le lingue portoghese, olandese, polacco, ceco, greco e turco. Nel corso degli ultimi anni abbiamo registrato un forte incremento nella richiesta di traduzioni verso lingue orientali quali arabo, cinese e coreano, un’opportunità che ci ha consentito di potenziare già nel 2007 il personale addetto a queste lingue.

Ci permettiamo di fornire alcune indicazioni e consigli pratici circa le traduzioni richieste per la registrazione d’un brevetto, invitando comunque a verificare presso le Autorità Competenti l’esistenza di eventuali aggiornamenti procedurali.
Per richiedere un brevetto europeo: in seguito all’esame e alla convalida del vostro brevetto da parte dell’EPO (European Patent Office – Ufficio Europeo Brevetti), servirà tradurre il brevetto nelle lingue delle nazioni in cui viene riconosciuto. Vi consigliamo di verificare l’applicabilità del Brevetto Unico Europeo, cioè del progetto della Commissione Europea che prevede la protezione in tutti i Paesi UE semplicemente presentando all’EPO le domande di brevetto in inglese, francese o tedesco. Qualora il richiedente presenti domanda in un’altra lingua, l’EPO rimborserebbe la traduzione verso una delle tre lingue ufficiali. Una volta scelta una delle tre lingue ufficiali, essa dovrà essere mantenuta per tutta la durata del brevetto.
Per richiedere un brevetto internazionale (PCT): occorre presentare domanda presso la O.M.P.I. (Organizzazione Mondiale della Proprietà Intellettuale) con sede a Ginevra: si rammenta che le relazioni con l’O.M.P.I. vanno tenute in inglese, tedesco o francese.

Principali pratiche brevettuali tradotte

  • Curiamo traduzioni tecniche di brevetti per la validazione a livello nazionale e per procedure di estensione alle nazioni estere;
  • Traduzione di Brevetti d’invenzione;
  • Traduzione di Modelli ornamentali;
  • Traduzione di Modelli d’utilità;
  • Traduzione di Marchi;
  • Traduzione di Ricerche d’anteriorità volte a verificare l’esistenza di brevetti simili già depositati;
  • Traduzione di opposizioni, ricorsi e appelli presso le autorità competenti, come l’EPO (European Patent Office – Ufficio Brevetti Europeo) o i singoli uffici brevetti nazionali.